Genoa sconfitto dal Napoli e ora terzultimo

Nonostante qualche pallido segno di miglioramento un altra sconfitta interna, la terza su tre da quando il calcio è ripartito, costa carissima al Genoa sconfitto per uno a due dal Napoli di Gattuso e momentaneamente terzultimo in classifica, un punto dietro al lecce vittorioso sulla Lazio e ora salvo a discapito del grifone.

Nel match di Marassi il Genoa mandato in campo da Nicola ritrova Schone in regia, ma è ancora privo di Criscito e Romero e rilancia Zapata dietro e il duo Sanabria Pinamonti in avanti.

Un primo tempo molto attento in fase difensiva ma sostanzialmente nullo davanti costa caro ai rossoblu trafitti nel recupero dalla traiettoria di Mertens, pochi minuti dopo aver colto il palo con Cassata.

Nella ripresa pronti via e il Genoa recupera morale e risultato con la testata vincente di edoardo Goldaniga, difensore nato a Codogno che alza le mani al cielo dopo aver trafitto Meret su assist al bacio di Schone.

Qualcosa allora sembra muoversi tra le fila dei genoani che credono di poter cambiare le sorti del match, almeno sino a quando Hirving Lozano lanciato verso la porta da Fabian Ruiz batte Perin sotto una Nord deserta.

Inutile ma volenteroso il tentativo di rimonta con Nicola che nel finale mette le ali al grifone con Pandev e Iago Falque in campo assieme, esperimento che sarebbe interessante rivedere in match piu alla portata. La salvezza del Genoa adesso non può piu permettersi di passare attraverso le disgrazie altrui e comincia davvero a partire da oggi, con quattro scontri diretti di fila: Spal, Torino, Lecce e Samp nel derby, un poker di match a doppio taglio che diranno in buona sostanza se sarà serie B e patimento nel finale o se i rossoblu sarannpo in grado di recuperare energie fisiche e mentali e soprattuitto punti sulle contendenti.

 



Pubblicato il 9 / 6 / 2020

Articoli simili