Riforma della legge elettorale ligure

La nuova riforma della legge elettorale per le elezioni rgionali in Liguria votata oggi dal Consiglio regionale prevede la doppia preferenza di genere e l'abolizione del listino. 

Per la prima volta gli elettori liguri con il loro voto designeranno tutti e trenta i consiglieri regionali.

"Credo che per il solo voto di oggi ogni consigliere sarà fiero di aver partecipato a questa legislatura", commenta il presidente della Regione Giovanni Toti. 

“Siamo arrivati a concretizzare un provvedimento giusto, con regole più corrette in grado di esprimere pienamente la volontà degli elettori. Certamente è stata utile anche la richiesta del Governo di accelerare e di dotare la Liguria di una legge elettorale in grado di correggere alcuni vulnus sgradevoli." Questo l'immediato commento del gruppo consiglliare M5S.

"E'  importante usare bene questa opportunità e non farne un paravento elettorale, che le donne e gli uomini che entreranno nelle liste elettorali siano scelti esclusivamente per competenza ed ideali." Il commento di Alice Salvatore - Il Buonsenso.



Pubblicato il 21 / 7 / 2020

Articoli simili