Il Sindaco marco Bucci interviene sul Covid19 in consiglio comunale

Ieri, durante lo svolgimento del consiglio comunale, il Sindaco marco Bucci è intervenuto per chiarire la situazione condagi in città.

" Genova, come sappiamo, è il punto più critico della Regione, ma abbiamo un sistema di tracciamento codice postale per codice postale. Ci sono aree di Genova con otto contagiati per 10 mila persone e aree dove siamo a 0,3 ogni 10 mila. C’è una grandissima differenza, oltre 20 volte. Ho visto stamattina il Dpcm e dobbiamo valutare se prendere decisioni più restrittive, non certo meno.

Il Dpcm dice chiaramente che le mascherine sono obbligatorie ovunque, il limite di 30 persone alle cerimonie e di 6 persone a casa. Non le voglio discutere perché non è il mio compito, ma è quello che dice il Dpcm. Ci sono limiti anche per i locali, a meno che non abbiano la possibilità di far sedere i clienti alla giusta distanza. Il Comune di Genova ha dato la possibilità a tutti di avere i tavolini fuori dal locale per i dehors e faremo tutto il possibile per dare ancora più spazio a tutti i bar ristoranti, che però devono garantire le giuste distanze. Vediamo nelle prossime 24 ore se dobbiamo fare un’ordinanza con ulteriori misure restrittive, per ora non ho gli elementi.

Tenete presente, però, che 8 positivi per 10.000 persone è un dato preoccupante che ci deve far sentire tutti responsabili nell’essere attenti alle misure di prevenzione: distanziamento, igienizzazione delle mani e, soprattutto, come impone il nuovo Dpcm, l’uso della mascherina sempre”. conclude Bucci.



Pubblicato il 14 / 10 / 2020