Torino - Sampdoria, il confronto diretto tra Belotti e Schick

Porte chiuse a Bogliasco. Come di consueto Giampaolo a due giorni dall'importante sfida di Torino vuole lavorare lontano da occhi indiscreti. Dall'infermeria, però, non arrivano buone notizie per Emiliano Viviano. Il portiere sta facendo il possibile per recuperare dall'infiammazione al ginocchio sinistro, ma è probabile che il numero due blucerchiato sia alla fine costretto al forfait. Puggioni in ogni caso ha dimostrato di essere pronto e preparato. Anche Barreto fino a ieri è stato costretto a lavorare a parte, ma non sembrano esserci grossi dubbi sulla presenza dal paraguyano sabato sera a Torino. Dopo l'opaca prestazione contro il Crotone mister Giampaolo sta pensando a qualche cambio di formazione. A sinistra Regini dovrebbe riprendersi il posto da titolare e la fascia di capitano, al posto di un Dodo che mostra ancora tutti i propri limiti. Linetty scalpita dopo aver scontato la squalifica domenica scorsa e insidia Dennis Praet per un posto a centrocampo. Infine dubbio sulla trequarti dove Alvarez potrebbe essere preferito a Bruno Fernandes dopo la brutta prestazione contro il Crotone. Ma Torino – Sampdoria sarà anche la sfida tra i due talenti emergenti del nostro campionato: Belotti e Schick. Il primo a soli 23 anni guida la classifica marcatori a quota 25 goal in campionato. L'attaccante blucerchiato, invece, è a quota 10 ma con la metà dei minuti giocati. Belotti ha una clausola rescissoria da 100 milioni, Schick di 25. A proposito della clausola, Massimo Ferrero è intenzionato insieme all'avvocato Romei a portare a 40 milioni il prezzo del cartellino del giocatore. Manca ancora l'accordo con l'agente ma sarà la prima mossa fondamentale in vista del mercato. Il talento ceco sta sfruttando al massimo l'assenza di Luis Muriel per infortunio e ormai i suoi goal sembrano diventati una costante per la squadra di Giampaolo. Sabato sera Schick si ritroverà di fronte il capocannoniere della serie A, un bello stimolo per l'attaccante blucerchiato. Riflettori accesi su Belotti e Schick due bomber predestinati.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 27 / 4 / 2017