Toti contro il nuovo DPCM

Al Governatore ligure Giovanni Toti non piacciono le nuove misure prese dal nuovo DPCM. 

"Se quello che sento sul Dpcm è vero, prevedo una notte e mattinata davvero difficili. Chiudere gli spostamenti tra regioni e comuni e tenere aperti alberghi e ristoranti di montagna non ha alcun senso, non avranno clienti. Con i Comuni chiusi non si può fare nulla". Ha detto Toti, ospite a 'Stasera Italia', parlando delle misure restrittive che potrebbero essere contenute nel decreto in arrivo. "Nessuna regione è scriteriata e vuole aprire tutto, ma sappiamo quanto valga socialmente il Natale per gli italiani. Anche a livello religioso ed economico: 20 giorni del Natale valgono 3 mesi per il commercio. Abbiamo chiesto un impianto misurato che tenga conto delle difficoltà del paese, abbiamo chiesto molte cose al Governo, soprattutto abbiamo chiesto equilibrio. Alcune cose, indiscrezioni sul nuovo Dpcm, proprio non le capisco. Spiegatemi perché un cittadino di una regione gialla non possa andare a festeggiare il Natale con un proprio familiare in un comune accanto? Non ha alcun senso". Ha concluso Toti. 

 



Pubblicato il 3 / 12 / 2020

Articoli simili