I lavoratori dello spettacolo sono stanchi e delusi

Si svolgerà il 23 febbraio davanti  alla Prefettura di Genova, una manifestazone dei lavori dello spettacolo in prima linea per protestare contro la mancanza dei ristori e l'impossibilità a continuare il loro lavoro a causa del protarsi della chiusura dei teatri. 

 A un anno della chiusura dei luoghi della cultura, Fistel Cisl e Uilcom Uil Liguria annunciano un presidio di protesta delle lavoratrici e dei lavoratori dello spettacolo.  

Le richieste delle OO.SS per le lavoratrici e i lavoratori dello spettacolo:

Riaprire in sicurezza i luoghi della cultura

Rinnovare i contratti nazionali- protocolli professionisti e autonomi

Salvaguardare produzione e occupazione

Riforma legislativa dello spettacolo

Definizione di piante organiche adeguate e stabilizzazione dei precari delle fondazioni lirico-sinfoniche

Ammortizzatori e sostegni fino alla fine dell’emergenza

 



Pubblicato il 19 / 2 / 2021

Articoli simili