Ancora problemi con il vaccino di AstraZeneca

Dopo lo spot alle somminitrazioni per accertamenti da part di Aifa e il seguente reintegro del vaccino AstraZeneca risultato non correlato con i casi di trmbosi venosa, continuano i problemi intorno alla casa di produzione.

E' di ieri i comunicato del Presidente della Regione Giovanni Toti nel quale annuncia un arrivo minore delle dosi di vaccino promesse.

"Abbiamo appreso da Roma di un taglio alle consegne del vaccino Astrazeneca per il mese di aprile. Ci rendiamo conto che non è colpa di nessuno, ma noi siamo costretti a riprogrammare per le varie categorie. Per questo ho chiamato il generale Figliuolo e mi ha confermato della difficoltà di Astrazeneca Questo non vuol dire che non attiveremo quello che abbiamo già previsto, cioè l’hub alla Fiera, i punti delle farmacie, i medici di medicina generale, ma dobbiamo rivedere tutto ”. Ha detto  Giovanni Toti nel corso del consueto punto sul Covid.
“In pratica – ha detto Toti – ad aprile riceveremo da Astrazeneca circa 60mila vaccini in meno di quelli previsti, come ci ha comunicato il commissario della Protezione civile, pertanto occorre rifare tutti i conti. Il commissario Figliuolo mi ha comunicato che Astrazeneca è in difficoltà con le consegne e forse potrebbero aumentare i vaccini Pfizer e Moderna, ma al momento non lo sappiamo”.

Sono stati fatti, tra Pfizer, Moderna e Astrazeneca che è entrata a scartamento ridotto circa 3600 vaccini che per essere un sabato rappresenta un’ ottima misura – ha ribadito Toti - E dalla prossima settimana contiamo di arrivare a 50.0000, vaccini permettendo. Perché è evidente che la notizia della riduzione della consegna delle dose Astrazeneca ha scombinato la programmazione di aprile. Da lunedì comunque inizieranno le vaccinazioni alle categorie prioritarie con i medici di medicina generale e poi aggiungeremo l’hub della Fiera del mare che verrà attivato da lunedì 29 aprile e i punti presso i farmacisti. Ma ricevere la metà dei vaccini previsti è un problema. Io non do colpa a nessuno è evidente che la situazione è molto complicata, ma chiediamo a Draghi di usare tutto il suo peso per stabilizzare le consegne”. -



Pubblicato il 21 / 3 / 2021

Articoli simili