Sciopero dei lavortori di Amazon a Genova

Sono  in corso questa mattina mattina presidi dei lavoratori di Amazn  a Genova in corso Perrone e in via 30 Giugno dalle 7 e proseguiranno fino alle ore 17 

Per sostenere le rivendicazioni delle lavoratrici e dei lavoratori della filiera Amazon, Filt Cgil Fit Cisl Uil Trasporti hanno indetto una prima giornata di sciopero di tutto il personale dipendente di Amazon Logistica Italia e di tutte le società di fornitura di servizi di logistica, movimentazione e distribuzione delle merci che operano per il Gruppo. 

Con i lock down dovuti alla pandemia sono esponenzialmente aumentati gli acquisti on line. I lavoratori e i corriere di Amazon sono sottopposti ad un carico di lavoro controllato da un algoritmo. 

L’algoritmo è diventato  l’incubo dei corrieri. Fermarsi per mangiare un panino o per andare in bagno  è diventato quasi impossibile tanto più se magari si perde tempo in una consegna perché il cliente non è a casa o se c’è traffico per strada possibilità, a Genova, tutt’altro che remota.

Inoltre i supervisori guadagnano dei bonus se i corrieri effettuano  il numero corretto di consegne, mentre nessun bonus viene loro riconosciuto. 

In Liguria, già nel mese di luglio 2020 i sindacati confederali avevano provato a portare al tavolo delle trattative Amazon, per poter coinvolgere il colosso di Seattle nella piattaforma regionale prevista per tutti i corrieri.

Amazon impone ai lavoratori turni di lavoro sette giorni su sette: domeniche e festivi compresi, con consegne programmate tra le 8 del mattino e le 22, talvolta mettendo in situazioni imbarazzanti i corrieri che si presentano a casa dei clienti in orari sconvenienti. 

 



Pubblicato il 22 / 3 / 2021

Articoli simili