Il rapporto rischi - benefici di AstraZeneca positivo

Ema, l’agenzia europea del farmaco, ha confermato che il rapporto rischi benefici del vaccino Astrazeneca  è positivo per tutte le categorie della popolazione. La nota ufficiale dell’ente è arrivata  nel pomeriggio di oggi.

L’agenzia ha confermato l’importanza di una corretta informazione sui possibili effetti del vaccino cold (ossia non freeze, come i Pfizer o Moderna) nei confronti dei pazienti. E ha citato un’ottantina di casi gravi di trombosi, di cui 18 fatali, dal 22 marzo a oggi su 25 milioni di persone vaccinate.

Nei giorni scorsi Paesi come Germania, Francia, Olanda, Svezia, Islanda, Finlandia e Canada avevano già deciso di limitare l’uso del vaccino riservandolo agli over60.

In Italia, per ora, non si è ancora arrivati a nessuna decisione anche se molti hanno disdetto la vaccinazione con AstraZeneca. 

Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, in una trasmissione televisiva nazionale, aveva paventato la possibilità di limitare l'uso di AstraZeneca nelle donne e negli uomini al di sotto dei 60 anni. Si attende, quindi, dopo il comunicato di Ema una posizione netta da parte del Governo italiano.

 



Pubblicato il 7 / 4 / 2021

Articoli simili