La protesta dei ristoratori

All'indomani dei tafferugli romani durante la protesta dei ristoratori, alcune attività hanno deciso di rimanere aperti a pranzo e a cena mantenendo le misure di distanziamento e attenendosi alle norme igieiniche richieste per le zone gialle. 

I ristoratori vengono considerati   fra le categorie che maggiormente hanno fatto sentire la propria voce e il proprio disagio nell’ultimo anno. Alcuni di loro  hanno deciso di unirsi nel gruppo “IoApro” in aperto dissenso contro le restrizioni governative, intenzionati a rialzare la serranda da oggi,  7 aprile 2021.

Intanto si aspettano le risposte alle richieste che hanno presentato al Governo:  blocco degli sfratti, blocco delle licenze per 3 anni, e proroga delle sospensioni Abi. 



Pubblicato il 7 / 4 / 2021

Articoli simili