Ex mercato di Corso Sardegna: prezzi alle stelle per i nuovi spazi

Le condizioni economiche relative ai nuovi spazi nell'ex mercato di Corso sardegna sono "irricevibili". Questa la voce di Umberto Solferino presidente del Civ di corso Sardegna. 

I commercianti della zona, quindi, abbandonano l'idea di poter inserire una loro attività all'interno della nuova struttura. I prezzi sono troppo, troppo alti: affitti fino a 10mila euro al mese per locazioni di 5-6 anni. 

 La fase della prelazione che era stata loro riservata si è conclusa ad aprile e adesso la società milanese  Savills,  che cura la commercializzazione per conto dei nuovi concessionari, sta trattando con altri soggetti. Tra cui anche catene e multinazionali.  alla grande distribuzione e non, come era stato auspicato in anticipo, un luogo dove trovare le peculiarità dei negozi di zona. 

 I 7mila metri quadrati di spazi commerciali per un totale di 35 locali  variano da 60 a 500 metri quadrati potrebbero essere assegnati (gli spazi possono anche essere uniti insieme per dar lugo a maggiore superficie) alla grande distribuzione o a catene multinazionali che potrebbero affossare il commercio locale.

Critico il Pd che attraverso un comunicato stampa fa sentire la sua voce accanto al commercio del Civ.

"Da tempo abbiamo espresso la nostra preoccupazione per il rischio che la riqualificazione dell’ex mercato ortofrutticolo di Corso Sardegna potesse escludere il tessuto del piccolo commercio della zona. L’allarme lanciato in questi giorni dal Presidente del CIV Corso Sardegna conferma purtroppo il nostro timore: la riqualificazione rischia di trasformarsi in una speculazione immobiliare e commerciale. Chiediamo a Comune e Regione di mantenere le promesse, e di attivarsi con gli strumenti più opportuni al fine di contenere le tariffe richieste ai negozianti per il trasferimento nella nuova struttura. Servono risposte al più presto. Abbiamo sollecitato la convocazione di una commissione consiliare su questa vicenda, richiesta da mesi e fino ad oggi mai convocata." Conclude. 

AP



Pubblicato il 7 / 5 / 2021

Articoli simili