Caos autostrade: coda di 12 chilometri in A10

12 chilometri di cosa sull'autostrada A10 Genova-Savona nel tratto compreso tra Arenzano e Genova Pra. Questo è stato il isveglio ligure. Gli automobilisti che si sono immessi ad Arenzano hanno dovuto percorrere un tratto di autostrada che, solitamente, si fa in 15 minuti in almeno 2 ore. 

In tratto Genova Aeroporto - Genova Prà che era stato chiuso per lavori dalle ore 22 di ieri sera alle ore 06 di questa mattina è stato riaperto tramite una corsia in deviazione sulla carreggiata opposta. 

Questo il motivo per cui si è formata la coda. 

Ma anche le altre tratte autostradali  liguri non versono in migliori condizioni. In A26 coda di 4 km tra Ovada e Masopercorrere le strade statali. In A26 coda di 4 km tra Ovada e Masone per lavori,  sempre in A10 coda di 2 km tra Varazze e Celle Ligure per lavori  in direzione Ventimiglia, dove il casello di Celle sarà chiuso fino all'8 maggio. Sulla A12, invece, in direzione Genova coda di 1 km tra Recco e Genova Nervi per lavori, mentre in direzione Levante doppia coda: 1 km tra Genova Nervi e Recco per lavori e 1 km tra Recco e Rapallo per lavori. 

Le code in autostrada costringono gli automobilisti a dover percorrere le arteria statali creando problemi alla viabilità locale e non permettendo ai mezzi pubblici di mantenere gli orari previsti. 

Per evitare gli ingorghi dello scorso weekend  già  dal pomeriggio dovrebbero essere rimossi alcuni cantieri.

Domani e domenica potremmo constatare se le misure  saranno sufficienti a ridurre  i disagi, disagi che comunque perdurano poi tutta la settimana. 

Anche il M5S manifesta le sue perplessità sul traffico autostradale in previsione del turismo in arrivo nel weekend. 

“Apprendiamo che Società Autostrade non smobiliterà il cantiere sull'A10. A due giorni dal piano concordato (chissà intorno a quali tavoli, visto che tutto è stato deciso nelle segrete stanze della maggioranza), stupisce che la concessionaria non riesca ora a rispettare gli impegni presi. E dunque, sì: la smobilitazione dei cantieri, sbandierata da Toti con toni trionfalistici, parte male”.

“Come opposizione, per non essere tacciati di “gufismo” (passatempo preferito del centrodestra ligure quando chicchessia osa sollevare quesiti), ci siamo astenuti dall’avanzare dubbi sull’effettiva fattibilità di quanto promesso. I fatti però ancora una volta ci danno ragione: è stata l’ennesima uscita mediatica anzitempo. Un po’ come l'oste con cui i soliti buontemponi non vogliono fare i conti”.

 

“Intanto, concediamo il beneficio del dubbio: attendiamo copia dei verbali delle riunioni che si sarebbero tenute dall’inizio dell’anno con i concessionari delle tratte liguri. In merito abbiamo fatto richiesta di accesso agli atti: gradiremmo riceverli entro i 30 giorni dalla presentazione e non con il solito comodo della maggioranza”.

Lo dichiara il capogruppo regionale Fabio Tosi commentando la notizia secondo cui Società Autostrade, a causa di una difettosità nella galleria Provenzale, non rimuoverà il cantiere sull'A10 tra Genova Aeroporto e Savona.

AP

 



Pubblicato il 7 / 5 / 2021

Articoli simili