I Sindaci liguri contro i cantieri autostradali

ā€

Continuano le code sulle autostrade ligure creando enormi disagi e chilometri di code. In vista dei primi arrivi dei turisti sul nostro territorio e per permettere al turismo ligure, fonde indiscussa di reddito per molte famiglie, di poter ripartire, i Sindaci e i presidente delle provincie  chiedono la sospensione immediata di tutti i cantieri almeno fino alla prima settimana di novembre. 

In caso contrario minacciano  una sequela di ordinanze che bloccheranno  i cantieri e costringeranno tutti ad assumersi la responsabilità di modificare i  calendari-lavori non compatibili né sostenibili con l'esigenza di rilancio dei nostri territori.

La decisione è stata annunciata dopo una riunione dell'Ufficio di presidenza dell'Anci.

 Da mesi si susseguono riunioni tra Aspi, ministero dei Trasporti e Regione Liguria per fissare date di apertura e chiusura dei cantieri compatibili con il traffico, ma, ad eccezione dei fine settimana, non si è ancora raggiunto un accordo costruttivo.  Una tregua si è avuta nei primi giorni di giugno con la sospensione di quasi tutti i cantieri in concomitanza con il ponte per la festa della Repubblica. Ora i cantieri hanno riaperto e il traffico è ritornato ingestibile. 

"Noi non siamo più disposti a sopportare i disagi e se né Autostrade né Anas capiscono le nostre esigenze le responsabilità ce le prenderemo noi". Hanno fatto sapere i Sindaci liguri. 

AP



Pubblicato il 10 / 6 / 2021

ā€

Articoli simili