Samp, l'Empoli tenta Pecini. Giorni decisivi per Schick e Muriel

Se la Sampdoria sembra aver trovato una soluzione per il rinnovo di Daniele Pradè, ecco che i blucerchiati rischiano di perdere un altro elemento importante nell'organigramma aziendale. Riccardo Pecini, che sta facendo le fortune della società di Corte Lambruschini con la sua abilità di scoprire talenti in giro pe ril mondo è fortemente corteggiato dall'Empoli. Certo la discesa in serie B potrebbe essere considerata un passo indietro per la carriera di Pecini, ma il club toscano ha messo sul piatto un ruolo da direttore sportivo. Un avventura che potrebbe stimolare l'attuale capo scout della Sampdoria anche se Massimo Ferrero non ha intenzione di lasciar partire un elemento che ha fatto le sue fortune negli ultimi anni, basti pensare ai vari Schick, Torreira, Skriniar, Simic e tanti altri ragazzi che militano nella squadra primavera dalle grandi potenzialità.

La Samp intanto rimane in attesa dell'offensiva a Patrick Schick da parte della Juve. I 25 milioni della clausola rescissoria saranno il primo passo per affronater il mercato con una certa liquidità. Complicata la permanenza in prestito del ceco, il giocatore non pare convinto. Eppure il suo compagno di reparto e mentore nel corso della stagione Fabio Quagliarella è tornato a dare consigli a Schick sul suo futuro:

"Schick può diventare un gran bel giocatore, ma è ancora giovane. Deve migliorare e crescere. Non so in una grande squadra quale possa essere il suo contributo. Secondo me per lui sarebbe ottimo fare un’altra stagione alla Samp per finire di maturare. Poi ovviamente lui e il suo entourage hanno le loro ambizioni"

Insomma un chiaro messaggio ma l'ultima parola spetterà ovviamento al ceco.

Capitolo Luis Muriel. Osti a tornato a parlare di lui affermando:

“È un giocatore straordinario e ha fatto un garndissimo campionato. Il mercato sappiamo che nasconde insidie giornata per giornata, magari quello che vorremmo fare oggi non si verificherà in futuro”.

Insomma parole che non chiudono assolutamente le porte a una possibile cesisone del colombiano. Sulle sue tracce la Fiorentina e soprattutto la Lazio. Sarà una lunga estate per gli attaccanti blucerchiati...

Alessandro Bacci



Pubblicato il 9 / 6 / 2017