Samp, Skriniar a un passo dall'Inter. Caprari e Ilicic vicini

Giornata milanese per Ferrero. Il presidente della Samp è stato paparazzato assieme al suo avvocato Antonio Romei. Una trasferta nel capoluogo lombardo per il mercato. I dirigenti blucerchiati hanno infatti incontrato l'Inter. Sul piatto la trattativa per Milan Skriniar. Trasferimento ben avviato per lo slovacco, tanto che i nerazzurri sperano di chiduere la trattativa entro pochi giorni. A testimonianza di ciò, Ferrero ha incontrato anche il procuratore di Gianluca Caprari. L'attaccante ex Pescara è la contropartita tecnica richiesta all'Inter per concludere l'affare. Da valutare anche l'inserimento nella trattativa di uno tra Ranocchia e Nagatomo, la richiesta per Cristian Ansaldi non ha avuto esito positivo. Tra soldi e contropartite tecniche il valore finale di Skriniar si aggirerà intorno ai 25 milioni di euro. Non è da escludere neanche l'ipotesi di un prestito con obbligo di riscatto, ma si tratterebbe in ogni caso di una plusvalenza di quasi 24 milioni per i blucerchiati.

Un'offerta obiettivamente difficile da rifiutare, ma che apre una voragine nel reparto difensivo della Samp. Skriniar è stato una delle sorprese più piacevoli della stagione, con una crescita esponenziale dopo un inizio di campionato complicato. Chiriches e Tonelli sono i principali obiettivi ma il Napoli non appare intenzionato al momento a imbastire una trattativa. Novità importanti emergono sull'affare che dovrebbe portare Nicola Murru in blucerchiato. Il presidente del Cagliari Tommaso Gulini in un'intervista alla Gazzetta dello Sport ha affermato: Regini e Cigarini per Murru è una trattativa che è stata realmente avviata e sta procedendo. Se dovessi fare una percentuale di successo direi che ha il 50% di chance di andare in porto. L

a Samp è ormai ai dettagli per portare a Genova Josip Ilicic. La Fiorentina sembra convinta a lasciar partire lo sloveno per circa 5 milioni di euro. Prenderà il posto del partente Bruno Fernandes con l'obiettivo di diventare un giocatore fondamentale per lo scacchiere di Giampaolo. Infine rischia di sfumare defintivamente il sogno Driussi. L'argentino è stato trovato positivo a un diuretico vietato dall’Agenzia Mondiale Antidoping. Per avere la certezza bisognerà naturalmente aspettare le contro analisi ma il giocatore del River Plate rischia una squalifica fino a due anni.

Alessandro Bacci



Pubblicato il 23 / 6 / 2017