Alluvione 2011, il comune deve risarcire i familiari delle vittime

I familiari delle sei vittime dei fatti alluvionali del 9 novembre 2011 potranno essere risarciti anche dopo la sentenza di primo grado. E' quanto emerge dal tribunale civile di Genova che ieri nella serata ha sciolto la riserva respingendo il ricorso dei legali di Palazzo Tursi la cui richiesta era centrata sulla possibilità di sospendere il titolo esecutivo.

Ammonta a circa 4,5 milioni di euro la provvisionale del risarcimento totale per le vittime che tocca al comune. Lo aveva stabilito in primo grado il giudice Adriana Petri. Il comune aveva da qualche giorno tentato una mediazione, offrendo ai familiari la metà di quanto stabilito; i familiari avevano rifiutato. Da fonti di agenzia di stampa, ricavate da dichiarazioni di alcuni legali delle famiglie, sembra che i risarcimenti debbano partire da lunedì. Se questo non succede, potrebbero scattare i pignoramenti ai danni del comune.



Pubblicato il 24 / 6 / 2017